sabato 21 febbraio 2009

SUPERGULP DVD 4- 5 - 6

Questa volta facciamo un TRIS di copertine. Nel numero 4 in cover c'è Lupo Alberto di Silver, dobbiamo ricordare che proprio due giorni fa è scomparsa la voce storica del lupo più famoso d'Italia, Oreste Lionello un grande mattatore dello spettacolo. In questo numero Spider-man con uno dei più famosi personaggi Electro, la prima volta di Jonny Logan di Cimpellin - Garofalo, Lupo Alberto in una buona azione, Jak Mandolino di Jacovitti con ruba di qua, ruba di là, continuano i soldatinen di Bonvi le Sturmtruppen e continua la storia dell'Uomo Mascherato con la banda aerea. Negli extra per la prima volta unica storia del maestro del cinema d'animazione e fumetto Paul Campani con Superzia con il caso Rockfuller. Per finire Nick Carter e & C del duo Bonvi -De Maria con l'impiccato scomparso. Nel numero 5 in cover ci sono i Fantastici 4 di Stan Lee e Jack Kirby con la storia tutto cominciò in Yancy street, spider-man con il ritorno dell'olandese volante, Alan Ford di Bunker e le matite animate di Paolo Piffaferio in piromania, L'uomo mascherato nel terzo episodio. Negli extra il poema del Tassoni orchestrato con i pennelli di Pino Zac e per finire Nick Carter con dramma al circo. Nel numero 6 in cover e nel dvd ci sono le Sturmtruppen di Bonvi, la prima volta del Mitico Thor di Stan Lee e Jack Kirby con l'incantatrice e il boia, ritorna il Corto Maltese di Hugo Pratt con Cangaceiros, Lupo Alberto con Pollicino '78 e L'uomo mascherato con il quarto episodio. Negli extra la poesia del Trilussa con "bandiere e banderole, penne e pennacchi ar vento, un luccichìo d'argento de bajonette ar sole", disegnata da Paolo Di Girolamo una vera chicca. Per finire Nick Carter con il mistero dell'orient express. Come vedete in questo tris personaggi famosi e storie che difficilmente si vedranno al di fuori della mitica collana di Supergulp i fumetti in Tv, buona visione e alla prossima recensione.

5 commenti:

Davide Di Giorgio ha detto...

Si rischia di commettere un errore a considerare le puntate di "Gulp!" come un "di più", perché nelle ultime uscite stanno apportando le sorprese più gradite. "Superzia" è un divertentissimo pastiche che spiace sia rimasto unico, mentre "La secchia rapita" mi ha a dir poco sconvolto per la sua altissima qualità artistica! Devo ancora vedere il DVD 6, ma già pregusto "L'incontro de li sovrani".
Grazie come sempre per aver riportato alla luce queste perle!

gulpsupergulp ha detto...

carissimo, il nome extra è per differenziare da gulp a supergulp.
Molti si ricordano supergulp e non gulp. Non dimentichiamo che nel 1972 la tv era veramente un lusso e diciamo anche un lusso vedere oggi filmati del genere. Vedrai che troverai altre sorprese nei prossimi numeri

Moerandia ha detto...

Non c'è che dire, bellissime tutte le puntate :-) I pezzi unici di "Gulp" li avevo già visti quando avevo raggiunto, stampellato, la mostra dedicata alla trasmissione, ed è stato un vero piacere rivederli: divertente e per certi versi originale la Superzia (ma la colorazione è da rifare), il cattivo pestato dallo stesso personaggio in una veste ed accudito nell'altra, meriterebbe non solo altri episodi ma propri fumetti come Nick Carter. Interessante la Secchia Rapita, ma lì sarebbe da rifare il doppiaggio, mentre per L'incontro de li sovrani avete ragione: è una vera e propria chicca :-)
Saluti.
G.Moeri

gulpsupergulp ha detto...

carissimo moeri, per superzia Paul Campani artista e sperimentore aveva realizzato così la sua storia diciamo che c'è un 10% di perdita di colore. Per quanto riguarda La secchia rapita è proprio il testo del Tassoni con la lingua madre. Anche qui fedelmente riportato da Pino Zac. E per chiudere anche Di Girolamo ha usato "il romanesco" del Trilussa. Il ns intento era lasciare l'originalità delle opere 37 anni dopo. grazie di tutto

Moerandia ha detto...

Certamente; non mi riferivo alla lingua madre, ma alla qualità del suono, che non mi sembrava ottimale. Comunque, ancora grazie per questa operazione di recupero.
Poi, si spera sempre in nuove edizioni ... magari (ri)utilizzando anche il programma "E l'ultimo chiuda la porta" con la sigla di Bonvi :-)
Saluti.
G.Moeri